Restauro

“Se l’architetto incaricato del restauro di un edificio deve conoscere le forme, gli stili propri di questo edificio e della scuola da cui è uscito, deve ancora meglio, se possibile, conoscere la sua struttura, la sua autonomia, il suo temperamento, perché prima di tutto bisogna lo faccia vivere.”
Eugène Emmanuel Viollet Le Duc

 

Il restauro ha sempre un significato di emozione: svelare un affresco rimasto nascosto per molto tempo ma anche, attraverso il recupero, riportare gli spazi storici alla loro bellezza originale, l’utilizzo del ritocco pittorico o la valorizzazione dell’antico con l’ausilio di materiali innovativi.

Restaurare significa, per me, rispetto delle informazioni storiche e recupero delle proporzioni, ma anche una nuova interpretazione della struttura e del suo spazio, senza alterazioni.

Accostando nuovi elementi contemporanei ad altri storici già esistenti, si valorizza lo spazio in restauro generando dialogo tra elementi distanti nel tempo ma non nello spazio.

Casa privata a Pavia